Info Progetto

  • Stazione Appaltante
    FERROTRAMVIARIA S.P.A.
  • Oggetto dei lavori
    Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di realizzazione del Prolungamento del collegamento metropolitano Bari Lamasinata - Bari Quartiere San Paolo dalla fermata "Ospedale" alla stazione "Cecilia"
  • Responsabile Unico del Procedimento
    Ing. Pio FABIETTI
  • Direttore Dei Lavori
    Ing. Alfredo SPITONI
  • Periodo di esecuzione delle opere
    2013 - 2015
  • Importo Complessivo dei lavori
    € 11.786.522,00

Settori di Attività

PROLUNGAMENTO DEL COLLEGAMENTO METROPOLITANO BARI LAMASINATA - Bari quartiere San Paolo

...

Il prolungamento della linea metropolitana parte dalla fermata “Ospedale” e si sviluppa nel territorio comunale di Modugno, terminando con la stazione “Cecilia”. Il nuovo tratto si collega all’esistente e corre in galleria artificiale, attraversando le aree di pertinenza di tre condomini per poi continuare fino alla stazione in terreno incolto. I binari si poggiano su piastre e/o traverse in calcestruzzo prefabbricate, con sottostante materassino in materiale elastomerico, al fine di diminuire rumori e vibrazioni. La stazione è anch’essa parzialmente interrata, essendo il piano banchine ad una quota pari a – 6,75 m rispetto al piano di campagna, mentre l’accesso alla stessa e fuori terra. All’esterno del corpo di fabbrica è prevista una sistemazione dell’area, con il relativo parcheggio ed una strada, in modo da inserire perfettamente la stazione nel contesto urbano. La galleria e la stazione sono complete di tutti i necessari impianti tecnologici. L’architettura proposta per il manufatto della Stazione Cecilia nasce due elementi fondamentali di studio: il primo, tutto ambientale, è relativo al recepimento delle indicazioni di massima riduzione dell’impatto volumetrico del progetto sul territorio; il secondo, tutto architettonico, è relativo al mantenimento della “immagine architettonica” congruente con le altre fermate sia pure con piccole variazioni che ne determinano la dovuta riconoscibilità dell’opera architettonica e della stazione in particolare. Inoltre sono stati ottimizzati i volumi dei due corpi scala, riducendone la parte ininfluente ai fini funzionali e recuperando tale volumetria ampliando la superficie di piano terra (hall) migliorando così la funzionalità degli spazi di distribuzione.

...